Loading...

GENTILI CLIENTI

Il negozio di Torino è a vostra disposizione con i normali orari apertura.
Il negozio di Chieri è aperto tutti i giorni dalle 9:00 alle 12:30 - lunedì, mercoledì, venerdì dalle 15:00 alle 19:00.

Per le emergenze potete contattarci ai numeri 3382720402 e 3661137170
ATTENENDOCI AL DECRETO MINISTERIALE FIRMATO DAL GOVERNO,
PER LA VOSTRA E LA NOSTRA SICUREZZA
E PER EVITARE IL DIFFONDERSI DEL COVID-19:
ENTRARE NEI LOCALI UNO ALLA VOLTA
I LOCALI VENGONO REGOLARMENTE DISINFETTATI
IL PERSONALE E’ DOTATO DI MASCHERINE E GUANTI
SU RICHIESTA IL SERVIZIO PUO’ AVVENIRE AL DI FUORI DEL NEGOZIO

Novità

Segui le nostre news
Home / Novità

Il luogo più silenzioso al mondo

È un asettico laboratorio americano così silenzioso che può far impazzire dopo breve tempo. Ma qual’è la sua funzione? Nella camera anecoica di questo laboratorio si testano l'efficacia di impianti intra-aurali sui bambini non udenti (George Steinmetz/Corbis).

  • Tecniche Audioprotesistihe

“La stanza del silenzio” è stata costruita per annullare completamente sia i rumori provenienti dall'esterno, sia la riflessione ed il riverbero sulle sue pareti interne dei suoni prodotti dall’interno.

È costituita da due camere montate una dentro l'altra come la famosa Matrioska Russa: quella più interna, cuore della struttura, è isolata dal resto del mondo da uno spesso strato di fibra di vetro di ben 1 metro di larghezza e le sue pareti più interne sono rivestite da una particolare tappezzeria tridimensionale costituita da schiuma sintetica che ha la capacità di spezzare ed assorbire addirittura il 99% delle onde sonore.

La sua rumorosità di fondo e di -9,4dB. Per farsi un'idea di cosa questo vuol dire è sufficiente considerare che 0dB è la soglia dell'udibile per l'orecchio umano e 30dB è il volume dei suoni che si sentono normalmente di notte nelle nostre stanze da letto. Entrando in questo locale si diventa insomma l'unica fonte di rumore. Sembra di essere senza sensi.

Non appena il nostro udito si è abituato al silenzio assoluto, incomincia col percepire tutti i suoni prodotti dal nostro corpo: lo scorrere del sangue nelle vene, il battito del cuore, l'aria che entra e esce dai nostri polmoni.

L'esperienza può risultare così estrema da far perdere l'equilibrio psicofisico di chi soggiorna al suo interno. Steven Orfield, responsabile della struttura, spiega che all'interno della sua camera anecoica (cioé priva di eco), una volta spente le luci, è possibile sperimentare la più completa privazione sensoriale: i giornalisti e le persone che hanno deciso di sfidare la stanza hanno resistito all'interno per non più di 45 minuti. Questo locale viene utilizzato per svolgere ricerche cliniche sulla sordità, ma anche per studiare le sonorità di alcuni prodotti prima di lanciarli sul mercato.

TOP